Il FtseMib disegna una black spinning top che archivia la peggior seduta dal 6 ottobre. I prezzi escono dal canale rialzista che li aveva ingabbiati per settimane chiudendo la  peggior settimana delle ultime 10 (-1.42%)  condizionata dagli eventi analizzati in questa pagina.

Lunedì la giornata sarà condizionata oltre dall’Opa su Telecom, anche da una sorta di Dividend Day con 9 big del Ftse Mib che staccheranno il dividendo:

  • Banca Generali: 2,7 euro;
  • Banca Mediolanum: 0,23 euro;
  • FinecoBank: 0,53€;
  • Intesa Sanpaolo: 0,0721 euro;
  • Mediobanca: 0,66 euro;
  • Recordati: 0,53 euro;
  • Poste Italiane: 0,185 euro;
  • Tenaris: 0,13 euro;
  • Terna: 0,0982 euro.

Operativamente deteniamo in portafoglio 2 posizioni una long e una short. Questo perché abbiamo deciso di affrontare questa fase con una Strategia in spread in grado di valorizzare la diversa forza relativa dei titoli.

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo.

Ci attendiamo grande volatilità su TELECOM (+7% negli ultimi 5 giorni) dopo l’offerta a sorpresa del fondo americano Kkr  a 50 centesimi per azione. Chi avesse in portafoglio può tranquillamente alleggerire la posizione.

LEONARDO prosegue la discesa perdendo oltre 1€ dai massimi del 5 ottobre. I prezzi si avvicinano al supporto in area 6€, che potrebbe opporsi alla discesa dei prezzi.

INWIT disegna una Long white che testa la resistenza chiava passante in area 10.2€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale di continuazione rialzita.

FERRARI prosegue l’incredibile corsa che ha generato un guadagno di oltre 60€ nelle ultime 32 sedute. Il superamento di area 240€, potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

Fra le Mid Cap monitoriamo UNIERO E TECHNOGYM che (come è evidente dal grafico elaborato con BIG SHORT HUNTER) non sono mai state così shortate dalle “mani forti”.