Mi verrebbe da dire che sui mercati meglio di così non potrebbe andare: bassa volatilità e trend rialzista senza grandi strappi. In questo contesto tutte le strategie analizzate ultimamente si stanno dimostrando profittevoli ed ancor di più si sta dimostrando performante il Portafoglio Italia che ad esempio questa settimana ha messo a segno un +1,49% contro lo 0,57% del FTSE-MIB.

Finché la barca va lasciala andare? Sicuramente sì, ma, non me ne voglia Orietta Berti, è anche vero che, per dirla come gli Afterhours, non c’è niente che sia per sempre.

Ok, tranquilli, le citazioni musicali sono finiti e mi spiego meglio: questo è per me il momento di selezionare prodotti che oltre a fornire un buon livello di protezione presentino anche la possibilità di essere liquidato a breve termine in modo tale da poter riadattarsi velocemente alle future condizioni di mercato.

Il settore che ho preso in considerazione è quello delle aviolinee, settore già consigliato nel post “Decollare per un 40% all’anno!” che ci ha dato ottime soddisfazioni.

Naturalmente non aspettatevi margini così cospicui come quelli di quel post: in quel caso eravamo nell’estate di post lockdown con volatilità e prospettive ben diverse da quelle attuali.

La scelta dei sottostanti ad ogni modo ha le stesse motivazioni dell’articolo citato: il settore aereo è stato inevitabilmente uno tra i più colpiti dalla pandemia e, piaccia o non piaccia, la mobilità si sta riportando a livelli di normalità. La struttura del certificate invece presenta quelle caratteristiche che sto cercando ed ho evidenziato all’inizio. Riporto prima di tutto le informazioni sulla struttura:

  • Tipo: Fixed Cash collect step down
  • Sottostanti: Air France KLM / Deutsche Lufthansa

I sottostanti li conoscete tutti e non c’è bisogno di aggiungere altro. Ci sono invece due caratteristiche che, almeno tra coloro che mi seguono da un po', dovrebbero avervi fatto drizzare le orecchie: Fixed e Step Down.

Con il Fixed ci assicuriamo che le cedole sono garantite, a prescindere da come vadano i sottostanti. I 2,9€ trimestrali su un prezzo d’acquisto attuale di 97,35€ equivale ad un rendimento cedolare annuo pari a 11,91% a cui vanno sommati i 2,65€ in un anno e mezzo porta il rendimento totale al 13,73%. Già questo basterebbe a renderlo un buon prodotto, ma c’è la seconda caratteristica che lo rende ancor più attrattivo: lo step down.

Come abbiamo già visto in altri articoli, tale opzione permette di essere rimborsato anticipatamente se entrambi i sottostanti si trovano sopra un certo livello. Lo step down fa sì che tale livello si abbassi con il passere del tempo.

Quindi a che punto si trova tale livello? Lufthansa è addirittura sopra lo strike quindi siamo già oltre, mentre Air France KLM è nella situazione riportata nel seguente grafico:

Ho tracciato due linee: una rossa ed una verde. Quella rossa rappresenta il livello oltre il quale il certificate già ad agosto potrebbe essere rimborsato. In questo caso, in due mesi, andremmo a prende 2,9€+2,65€ su 97,35€ che equivale ad un guadagno del 5,7% che annualizzato fa il 34,2%.

Se invece fosse sotto, ad agosto incassiamo 2,9€ e la questione si ripropone a novembre ma con livello più basso (linea verde) e quindi più facile da superare. In questo caso il guadagno sarebbe pari a 2x2,9€+2,65€ in cinque mesi che equivale al 20,83% e così via, lascio a voi il calcolo delle scadenze successive.

Tengo infine a precisare che, come tutti i post di questo blog, questo non vuole essere assolutamente un invito all'acquisto, bensì un analisi indipendente fatta in questi giorni dal sottoscritto.

Spero di aver fatto cosa gradita lasciando link diretti a tutti i dati senza passare per servizi di pubblicità. Per questo mi auguro che siate così gentili, vista la completa gratuità del sito, di fare almeno un click su un banner presenta nella pagina e mettere un like se l’articolo è di vostro gradimento.