Mercati finanziari ancora in consolidamento, con maggiore FOCUS sui DATI economici, da Cina, Usa, ed EU, in cerca di spunti. Interesse sempre elevato sul fronte INFLAZIONE, dove le aspettative sono molto elevate, e ancora poco confermate, eccetto per BRAS, INDIA, ARG, a seguito del rialzo elevato di ALIMENTARI, prodotti AGRI anche da maltempo/gelo, METALLI, PETROLIO, costi trasporti NAVALI, produzione diminuita da covid e problemi di logistica. Il fattore VIRUS resta focalizzato, con elevate ASPETTATIVE di mercato di una RIPRESA rapida e robusta post-covid, mentre i livelli record di pandemia proseguono per GER, BRAS, ARG, e INDIA in particolare, e altri. E iniziano quindi i primi tagli delle previsioni crescita da vari Governi, come GER, PORT, e IMF su EU, odierni. Sul fronte VACCINI la “guerra” prosegue, tra efficacia ed effetti collaterali, capacità produttiva e inoculazioni. Sul fronte GEOPOLITICA tensioni ai massimi con i protagonisti USA e URSS e CINA, e a seguire TURK e Medio Oriente, IRAN, IRAQ. Attese per le nuove ulteriori SANZIONI da USA alla URSS, e scambio di commenti su UKR, con quest’ultima che in fase di accordo NATO, a chiedere piu’ soldi, armi, sostegno.

Nel frattempo, causa principale gli INTERVENTI banche centrali, governi, TASSI NEGATIVI, abbiamo ampi eccessi e rischio bolla per IMMOBILIARE in molte nazioni, quotazioni TITOLI, BONDS corporate, METALLI, COMMODITY, tutti in overbought, che non risentono dei crescenti RISCHI, dei DATI ECONOMICI fondamentali, e con le ASPETTATIVE ai massimi. Effetto TINA, ovvero There Is No Alternative, almeno fintanto che non si intraprenderà l’inizio del TAPERING, ovvero di rientro delle misure straordinarie effettuate a sostegno dell’economia, che sicuramente non sarà tra breve. Le recenti nuove EMISSIONI, AUCAP, hanno avuto esito di quotazione negativa. L’esordio del COINBASE, con 250doll riferimento, fino a 420, per poi recedere a 328, sotto un certo aspetto delude la speculazione, che gioca per 800 e oltre. Settore CRIPTO che passa velocemente da +10pc a -10pc, a sottolineare il successo crescente, ma non senza rischi. OGGI sugli INDICI sotto tono Asia, sulla difensiva, mix EU, nuovi record max con USA, con calo petroliferi, banche, assicurativi, meglio industriali, semiconduttori, farma, metalli. Ripresa nel finale, grazie ai dati Usa positivi, oltre attese, e utili banche oltre. YIELDS al rientro, con rientro nel durante, SPREAD stabile sui recenti max. METALLI, COMMODITY rialzo, PETROLIO cede qualcosa del rialzo di ieri. ORO, ARG non sfondano come in tanti si attendono. Sulle VALUTE un DOLLARO sempre sui min3/4 settimane, senza forza, ad alimentare forza EMERGENTI, LATAM, con recupero BRAS, e calo ARG, TURK, ANGLO, GBP, EST-EU con calo URSS, YUAN, ASIA con calo INDIA, NORDICHE, e per l’EURO. Stabili nei cross CHF, YEN. CRIPTO focus COINBASE che apre a 330doll, settore -8+/+6pc in ampia volatilità.