Il nostro FtseMib, dopo un ulteriore scivolone a inizio settimana a 25.500, riesce a riportarsi in area 26.100, senza tuttavia dare l’impressione di ripartire come le altre volte in questo 2021.

Il trend di medio periodo risulta quindi in bilico; ripartenza sopra 26.500 con target ancora in area 28.000, oppure una nuova fase ribassista con obiettivi a 25.000, e con possibile estensione fino al fortissimo supporto in area 24.000/23.800, minimo della scorsa estate.

Discorso analogo per lo spread, arenato in questi giorni sui 130, livello che identifichiamo da settimane come spartiacque per una visione positiva o negativa sul nostro mercato.

Inflazione e quarta ondata pandemica creano purtroppo i presupposti per una riduzione della crescita economica attesa per l’anno prossimo; si rimane quindi, aldilà di un rimbalzo a breve, più propensi per una nuova discesa sul giro-anno.  

Operativamente conviene ora stare alla finestra; in caso di mancato superamento settimana prox dei 26.500, si potrà nuovamente operare al ribasso sull’indice. Per entrate rialziste, si potrebbe acquistare qualcosa in trading sopra 26.500, tuttavia preferiremmo agire in long su una nuova discesa, in direzione dei 25.000 punti dell’indice.