Le Borse sbandano a inizio settimana sul timore di una quarta ondata Covid per la variante Delta, tuttavia riescono poi a rimbalzare rimanendo comunque sotto i recenti massimi.

Il FtseMib centra in pieno il nostro primo target sui 24.000 punti, per poi tornare in area 25.000; a questo punto solo con un ritorno sopra 25.500 tornerebbe il sereno a Piazza Affari, mentre una chiusura sotto 24.650 fornirebbe un primo segnale di inversione di medio periodo con obiettivi confermati a 24.000, 23.000 e 21.700 punti di indice, raggiungibili entro i prossimi 3 mesi.

Diamo possibilità rialziste, per un ritorno quindi sui 26.000 punti, solo in caso di un nuovo allungo del mercato americano, anche se si crede che anche loro siano nella fase terminale di questo poderoso rialzo partito esattamente 16 mesi fa.

Operativamente si è chiusa ancora una parte della posizione ribassista sull’indice per il raggiungimento del primo target a quota 24.000; possibile già riaprirla in area 25.000/25.200, ponendosi poi sempre gli obiettivi sopra descritti.

Per chi avesse fatto dei primi acquisti in area 24.000, può scegliere se fare trading settimanale e portare già a casa qualche utile, oppure tenere e cominciare a costruire un portafoglio azionario sfruttando le “scovolate” del mercato, che certamente non mancheranno nelle prossime settimane.