Ottimismo latente resta presente, anche se in mancanza di brio. INDICI con aperture miste in ASIA, con il calo del settore farma, produttori vaccini, a pesare sulla CINA, e un rialzo marcato del GIAPPONE post chiusure per festività, a recuperare il terreno perso sugli altri. Dagli USA progetto di Biden di sospendere i brevetti sui VACCINI, per un accesso globale anche ai Paesi Emergenti – Poveri, con EU pronta a discuterne, e pressioni OMS sulla CH. Sul fronte del COMMERCIO tensioni in aumento e rottura entro CINA-AUSTRALIA, ricompattamento nei G7 da Londra, e duro monito contro URSS e CINA sui diritti umani, commercio, finanza, ingerenze. Tensioni per la pesca entro UK-FF attorno Jersey. Poi attendiamo il risultato del VOTO SCOZIA. La POLITICA MONETARIE, e il fattore INFLAZIONE restano al centro dell’attenzione, con mercati in ampie aspettative di rialzo marcato, e conseguentemente, rialzo dei TASSI. Le Banche Centrali, in stand-by, a commentare per contenere e ridurre queste aspettative, vedi USA. situazione che segnala comunque un procedimento graduale verso il TAPERING, una stretta creditizia, anche se ancora prematura, ma sottolineata da Cina, USA, CAD e UK, per evitare il surriscaldamento dell’economia, frenare la futura inflazione, baldanza dei mercati. Quindi COMMENTI sempre piu’ frequenti e monitorati. POLONIA, NORVEGIA confermano tassi invariati, il BRASILE li rialza ulteriormente. Oggi la BoE-UK, che ha confermato le aspettative con tassi, QE invariati, voto unanime, e conferma rallentamento fase acquisto assets. Per la ricerca di CAPITALI, finanziamento corporates, sembra rallentata la ricerca di liquidità, effettuata tramite BONDS, con situazione piu’ in relax, eccetto il settore aereo. Poi la pubblicazione degli UTILI, robusti, in rialzo, con aspettative elevate, ad innescare una VOLATILITA’ a strappi, marcata, su singoli titoli / settori. DATI economici da recupero oltre le aspettative, ma molto DISTORTI dagli interventi di Governi, Banche Centrali, e ancora sotto il periodo pre-pandemia, con elevato ottimismo e focus sulle RIAPERTURE, in atto in EU gradualmente, e in chiusura per INDIA.

La mancanza di CHIPS, semiconduttori, sta mettendo un forte freno alla produzione di AUTO, CAMION, con un aumento marcato degli stoccaggi, in attesa dei pezzi necessari. I produttori hanno alimentato i processi, ma poi abbiamo pure la LOGISTICA, trasporti, containers, nel caos e con prezzi in netto rialzo. un focus elevato su COMMODITY, METALLI, con vari record massimi, come LEGNAME. Settori come SALUTE, GREEN, METALLI, COMMODITY agricoltura e alimentari, ENERGIA, a dare un futuro roseo a medio e lungo termine, per gli investitori. Situazione di fase CORRETTIVA dei mercati resta confermata, tra vendite titoli dai titolari/proprietari (vedi Bezos-Amazon), azioni politiche (vedi rete unica telefonica Italia, diritti su brevetti vaccini) e tensioni geopolitiche / politica (vedi Urss-Cina-Usa con Taiw, Ukr, HK, Turk, ecc), in mercati molto ottimisti, con elevate aspettative su utili societari, ripresa post-covid. OGGI mix INDICI Asia, con calo CINA da settore farma -4pc, Moderna -7, Pfizer -4. Sotto tono EU, stabile, bene petroliferi, industriali, big-cap, banche, debole auto. YIELDS restano sostenuti, SPREAD in rialzo ITL. Bene COMMODITY con soia, legname. Bene METALLI con rame, alu, platino, argento. PETROLIO calo stoccaggi Usa e resta sostenuto. Sulle VALUTE cede leggermente il DOLLARO dai max2 settimane, a sostenere EURO. Sostenuti CHF su max1 marzo, URSS, YUAN, ASIA con INDIA, e calo SING, bene EST-Eu, stabili ANGLO con rialzo ZAR, CAD, stabile GBP in attesa BoE, affondo, e ripresa nel finale. Stabili NORDICHE, leggero calo TURK, LATAM, con COL pesante, e rimbalzo BRAS post rialzo tassi. CRIPTO Novograzt Galaxy acq BitGo per 1.2bln. GoldmanSachs leader negli investimenti in cripto valute. Conbase cede ancora, verso prezzo emissione. DogeCoin netto calo -12pc, con settore +4/14pc. CHARTS  a favore di una rinnovata ripresa del DOLL, cedimento CHF, EURO. Calo correttivo Moderna, Pfizer quasi nei target ribasso correttivo, e segnali di oversold, comperare su ribassi.