RENDIMENTO PORTAFOGLIO ITALIA 2021 +38.98%

Il primo decesso da variante Omicron nel Regno Unito e l’avvio negativo di Wall Street hanno impattato sull’umore dei listini europei che, dopo una mattinata di acquisti, chiudono la prima seduta della nuova settimana in calo con una volatilità in aumento  da attribuirsi all’attesa delle imminenti riunioni di una ventina di banche centrali, a partire dalla Fed, che mercoledì sera deve rispondere ad un'inflazione balzata sui massimi degli ultimi 40 anni, che sarà seguita a stretto giro da Bce e BoE.

In questo contesto la "maglia nera" spetta a Londra, -0,83%, allarmata dalla pandemia e con Boris Johnson che parla di “marea” in arrivo riferendosi alla variante Omicron del coronavirus; infatti nella capitale britannica il 40% dei casi di Covid è già da attribuirsi alla mutazione sudafricana e, secondo il premier, bisogna metter da parte l’idea che Omicron sia una variante meno severa delle altre.

Sul mercato delle valute l'Euro cerca di recuperare terreno nei confronti del Dollaro ma rimane sempre sotto l'importante soglia degli 1.13

L'analisi del FTSE Mib

Anche per il nostro indice principale la prima seduta della settimana è stata caratterizzata da vendite con le quotazione che, dopo aver chiuso il gap up lasciato aperto la scorsa ottava nei pressi dei 26525 punti, chiudono le contrattazioni in area 26550 punti;

nel breve la perdita dei 26650 punti, ex massimi di Agosto 2021, peggiora il quadro grafico del FTSE Mib che in caso di mancato recupero di questi livelli potrebbe proseguire la sua fase correttiva in direzione dei 26400 e a seguire 26150 punti.

Tra i TITOLI in watchlist per la seduta di domani troviamo PIRELLI che con conferme oltre i 6 euro avrebbe un primo targte in area 6.60-6.70 euro

Buon trading

Per abbonarti ai segnali di trading su Blue Chip, Mid Cap ed Etf scrivi a: p.origlia@trend-online.com

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle mie attività, richiedi l'accesso al mio gruppo Telegram: http://bit.ly/2YvjIdj