Aggiorno l’analisi settimanale dell'impostazione dei mercati finanziari, partendo dal ratio tra Eurostoxx e Vstoxx, illustrato nell'immagine sottostante.

La situazione di eccesso rialzista evidenziata nelle ultime settimane si è riassorbita ma i valori del ratio restano nella fascia alta di oscillazione.

Quadro simile anche sul mercato azionario americano con l'indice azionario S&P500 che resta sui massimi mentre la volatilità del VIX resta sui minimi, evidenziando un contesto che rimane a rischio correzione.

La mia impressione è che il mercato azionario possa mostrare ancora segnali di debolezza, favoriti magari dall'arrivo della stagione sfavorevole (maggio-settembre) sui mercati azionari.

Come detto nelle precedenti occasioni, in questo contesto dal mio punto di vista è saggio:

  • essere cauti nell'aprire nuove posizioni rialziste;
  • prediligere eventualmente i settori ed i titoli impostati al rialzo e con buon forza relativa;
  • utilizzare un corretto money management e limitare/evitare l'utilizzo della leva;
  • aggiornare stop loss per le posizioni in perdita o ancora in bilico;
  • aggiornare i trailing profit per le posizioni in utile;
  • evitare di anticipare l’apertura di posizioni short, dal momento che queste situazioni di eccesso sono irrazionali e potrebbero protrarsi ancora.

Come al solito ricordo un dettaglio importante: non sto parlando di inversione di tendenza o di un crollo ma di una fisiologica correzione tecnica che probabilmente si rivelerà essere una nuova “buy opportunity”, ossia una nuova occasione di acquisto sul mercato azionario.