I nuovi max storici segnati dai 3 indici americani riescono a respingere al momento le velleità ribassiste del nostro mercato, portando senza grosse difficoltà il FtseMib sulla resistenza in area 25.500; il max dell’anno poco sotto i 26.000 punti è tornato quindi visibile, tuttavia si crede difficile un suo superamento senza un’opportuna correzione, almeno con un ritorno sui 24.000 punti dell’indice. 

Lo spread rimane inchiodato poco sopra i 100 punti, tuttavia i il dato sull’inflazione, salito più del previsto, è un primo e importante segnale d’allarme sulla crescita economica per questa seconda parte dell’anno.

Operativamente si consiglia di sfruttare questo rialzo per incrementare la posizione ribassista sull’indice, possibilmente in area 25.500 e 25.900 di FtseMib, confidando quindi in una discesa durante il mese di agosto con obiettivi a 24.000 e 23.000, livello quest’ultimo possibile tuttavia solo in caso di brusca discesa degli indici americani.