In attesa dell'inizio della stagione delle trimestrali statunitensi, in partenza domani, i principali mercati azionari del Vecchio Continente inaugurano la nuova settimana all'insegna della cautela con il focus che rimane sempre rivolto sia ai timori di una risalita dei contagi di Covid19, in scia alla variante "Delta", che alle prossime mosse delle varie Banche Centrali.

In questo contesto la vittoria dell'Italia agli europei potrebbe avere, secondo Finace Brand, un impatto sul Pil di almeno 4 miliardi di euro grazie alla maggior propensione ai consumi (cibi e bevande, viaggi, cultura) di un Paese che sembra vedere finalmente la luce in fondo al tunnel.

Sul mercato delle valute torna ad indebolirsi la nostra moneta unica europea che nei confronti del Dollaro scende sotto la soglia degli 1.1850.

Sul mercato delle Materie Prime tornano le vendite sul Petrolio con i prezzi che viaggiano vicini alla soglia dei 73$ al barile sotto i quali si potrebbero aprire le porte per un ritorno sui minimi della scorsa ottava.

L'analisi del FTSE Mib

Anche per il nostro indice principale è un inizio di settimana cauto con le quotazioni che scambiano vicini ai livelli del closed di ieri; nel breve importante sarà la tenuta dei 25mila punti per evitare un nuovo indebolimento del quadro grafico del FTSE Mib che a quel punto potrebbe riprendere la fase correttiva partita nel mese di Giugno in direzione dei 24700-24750 punti e a seguire 24500 punti che rappresentano i minimi della scorsa ottava.

Buon trading

Per abbonarti ai segnali di trading su Blue Chip, Mid Cap ed Etf, che nel 2020 hanno generato un guadagno del 170% e nel 2021 è superiore al 260%, invia subito un Sms/Whatsapp al +39 375 567 0835 digitando "Info Origlia" oppure chiama lo 02 400 42 139.

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle mie attività, richiedi l'accesso al mio gruppo Telegram: http://bit.ly/2YvjIdj