In una giornata scarna di dati macro e con il focus sempre rivolto sia verso le prossime mosse delle varie Banche Centrali che verso la risalita di Contagi di Covid19 per la variante Delta, i principali mercati azionari del Vecchio Continente transitano al giro di boa sotto i livelli del closed di venerdì scorso.

Un segnale di fiducia dovrebbe arrivare nel pomeriggio, quando si chiuderà a Wall Street l’offerta delle azioni della cinese Didi, la concorrente di Uber: le previsioni parlano di una raccolta da 4 miliardi di dollari, per una capitalizzazione di 67 miliardi.

Sul mercato delle valute torna ad indebolirsi l'Euro che nei confronti del Dollaro passa di mano nei pressi degli 1.19, sotto i quali si potrebbero andare a rivedere i minimi della scorsa settimana in area 1.1845

Tra le Materie Prime rimane sempre sui massimi il Petrolio che va a chiudere il primo semestre con un rialzo del 45% che rappresenta il secondo miglior risultato del secolo.

L'analisi del FTSE Mib

Anche per il nostro indice principale è un inizio di ottava all'insegna della debolezza con le quotazioni che scendono sotto i 25500 punti; nel breve rimane importante per il FTSE Mib la tenuta dei livelli appena segnalati per fare in modo che il recupero innescatosi la scorsa settimana possa proseguire in direzione dei massimi annuali situati sotto la soglia dei 26mila punti.

A Piazza Affari da monitorare MUTUIONLINE che si porta a contatto con la trendline ribassista che parte dai massimi di Aprile oltre i quali si dovrebbero avere allunghi verso i 42.50 euro.

Buon trading

Per abbonarti ai segnali di trading su Blue Chip, Mid Cap ed Etf, che nel 2020 hanno generato un guadagno del 170% e nel 2021 è superiore al 260%, invia subito un Sms/Whatsapp al +39 375 567 0835 digitando "Info Origlia" oppure chiama lo 02 400 42 139.

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle mie attività, richiedi l'accesso al mio gruppo Telegram: http://bit.ly/2YvjIdj