E' una prima parte all'insegna della debolezza sui principali mercati azionari del Vecchio Continente che, in scia sia alle vendite presenti sul settore finanziario che ai deludenti dati provenienti dalla Germania, arrivano al giro di boa in leggero ribasso e con il focus sempre rivolto ai soliti 2 temi che ci stanno accompagnando da qualche settimana (Variante Delta e Banche Centrali).

In questo contesto il tema del giorno è la corsa del petrolio risalito nella seduta odierna oltre i 77 dollari dopo il fallimento del vertice Opec + per i contrasti tra gli Emirati arabi uniti E l’Arabia Saudita. A questo punto non sono chiare le prossime mosse del cartello, a partire dal già annunciato aumento di produzione di 400 mila barili al mese.

Sul mercato delle valute torna ad indebolirsi l'Euro che nei confronti del Dollaro si riporta in direzione dei minimi di periodo situati nei pressi degli 1.183-1.184

L'analisi del FTSE Mib

Anche per il nostro indice principale è una prima parte di giornata in leggero ribasso con i prezzi che scambiano nei pressi dei 25400 punti; nel breve non cambia la view più volte espressa e che vede un FTSE Mib in caso di ripresa dei 25500 punti riprendere il suo trend rialzista in direzione dei massimi annuali

Tra i settori  da monitorare troviamo quello industriale con STELLANTIS che sembra diretta sui suoi massimi in area 17.50 euro e PRYSMIAN verso le importanti resistenze poste sulla soglia degli 11 euro.

Buon trading

Per abbonarti ai segnali di trading su Blue Chip, Mid Cap ed Etf, che nel 2020 hanno generato un guadagno del 170% e nel 2021 è superiore al 260%, invia subito un Sms/Whatsapp al +39 375 567 0835 digitando "Info Origlia" oppure chiama lo 02 400 42 139.

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato sulle mie attività, richiedi l'accesso al mio gruppo Telegram: http://bit.ly/2YvjIdj