Piazza Affari, dopo mersi di lenta e costante crescita, accusa la prima vera flessione, sotto le paure di una nuova variante sudafricana; l’indice Ftse Mib è sceso quindi velocemente e ha centra proprio stamattina il nostro target ribassista di breve a 26.100 punti.

Sorprende che il mercato non si sia fatto impaurire già nelle scorse settimane con i dati dell’inflazione e con la quarta ondata epidemica nel vecchio continente, tuttavia, come si ripete da tempo, le Borse hanno sovrastimato le aspettative di ripresa economica e un ribasso era quindi nell’aria.

Tecnicamente si può anche pensare ora a un rimbalzo, ma l’idea è che il mercato possa poi formare una seconda fase ribassista con target in area 25.000 dell’indice.

Ripresa del trend rialzista solo con un ritorno sopra 27.300, tuttavia crediamo difficile poter rivedere il nostro FtseMib in area 28.000 in tempi brevi.

Operativamente si è avuta la possibilità stamattina di chiudere lo short sull’indice sul target a 26.100; attendere a questo punto un rimbalzo a ridosso dei 27.000 per riprenderlo; in caso invece di una discesa continua verso i 25.000 punti, cominceremo a prendere in considerazione l’acquisto di qualche titolo con forza relativa positiva rispetto all’indice.