Brusca discesa dei mercati azionari che non hanno preso bene le dichiarazioni della Bce di giovedì; l’indice Ftse Mib si trova ora in area 23.000, non lontano quindi dal supporto primario dei 22.800 punti indicato la settimana scorsa.

Personalmente pensavo sicuramente a una discesa più contenuta, tuttavia non viene ancora pregiudicato uno scenario rialzista estivo che possa ripartire da una sostanziale tenuta del supporto sopra indicato e con obiettivi fissati a 24.800 e 25.900 di indice.

La prossima settimana sarà quindi decisiva per delineare l’andamento per i prossimi tre mesi; monitorare anche lo spread che deve mantenersi sotto i 250 punti base; i prezzi di Borsa attuali, soprattutto per quanto riguarda il comparto bancario, sono “compatibili” con uno spread a 220, quindi al momento non vi sono particolari allarmi.

Operativamente, senza avere la pretesa di prendere proprio i minimi e/o di guadagnare subito, si consiglia di sfruttare questa discesa per riempire il portafoglio; i prezzi sono tornati a dei livelli davvero appetibili e quindi un investimento azionario anche aggressivo potrebbe ora valerne veramente la pena.