Ampie incertezze sul fronte pandemia, inflazione, geopolitica, economia, debiti, ma che non arrecano danni all’ottimismo, che resta sui massimi, al rialzo in particolare per l’industria. Il FOCUS rimane sull’INFLAZIONE, con ampie aspettative di rialzo / accelerazione. Sulla DISOCCUPAZIONE già largamente prevista al rialzo, con un aumento dei FALLIMENTI societari, rialzo dei DEBITI privati e statali. IMMOBILIARE in ampio rialzo in varie Nazioni, che inizia a preoccupare le autorità/banche centrali e Governi. E su BIDEN USA e il piano spese ambizioso, e prossimo rialzo TASSE. Propone investimenti INFRASTRUTTURE per 2.300bln, e di rialzare le tasse societarie dal 21 al 28pc, e 174bln per veicoli elettrici, sostenibilità. E la riunione OPEC +, che probabilmente prolungherà la politica produttiva attuale. Per i DATI economici abbiamo segnali di una accelerazione della crescita USA, con balzo dell’ottimismo, bene la CINA che ha già confermato da qualche tempo la sua ripresa, mentre torna in rallentamento l’ASIA, e GIAPP, con la pandemia, calo commercio estero, forte dipendenza dei costi trasporto, energia, debito. In recupero i consumi privati, l’import/export, costruzioni, produzione industriale, ma soprattutto le ASPETTATIVE. Per quanto concerne la GEOPOLITICA proseguono gli incontri / trattative su vari settori per la BREXIT entro UK-EU. al centro delle tensioni intatte con UKR per URSS-USA e futuro EUROASIA. Su TAIW, e HK entro USA-CINA. di riflesso resta intatta la GUERRA COMMERCIALE, con le sanzioni, dazi, blocco settoriale su prodotti, aziende, banche per “ragioni di sicurezza”, e con le logiche ritorsioni, rischio di DELISTING per varie aziende “CINA” in USA. Usa al lavoro per sanzioni alla GER dal NordStream2. Liberato il canale di SUEZ, con ripresa del traffico, e danni limitati, ma si prosegue in modo accelerato alla ricerca di una strada ALTERNATIVA.

Il fallimento del fondo speculativo, dopo GREENSILL, di ARCHEGOS, con perdite previste per 10miliardi, soprattutto per due banche, CS e NOMURA, dovrebbe oramai essere assorbito, anche se i timori di una stretta dalle autorità ai fondi investimento con maggiori regolamentazioni, ad un aumento dei margini richiesti e dei capitali immessi da parte dei brokers, resta possibile. Morgan Stanley, JPMorgan pure coinvolte. Per le BANCHE peso dal rialzo TASSI a confronto delle esposizioni su debiti ed esposizioni esistenti e della loro QUALITA’, l’elevato uso della LEVA sui prodotti finanziari, i CREDITI alla speculazione/fondi, le ampie POSIZIONI LONG esistenti, perdita IMMAGINE, richieste di RISARCIMENTO ultra milionarie, e all’aumento dei COSTI per il FINTECH, ristrutturazioni, gestione immobili. In caso di stretta da parte delle autorità, sulla gestione dei fondi, capital requirement, rischio di crollo volumi e utili dal trading delle banche/brokers. Positivo, per le banche, sarà il passaggio della liquidità in deposito alla nuova VALUTA VIRTUALE delle banche centrali. E nel frattempo la RACCOLTA DI CAPITALI, come già sottolineato, sta dando dei segni di difficoltà, da alcuni fallimenti di IPO, dal calo TECNO, timori per le esposizioni CINA, e per l’innesco al rialzo dei TASSI, contrapposto alla PANDEMIA a rallentare la ripresa economica. Vedi debutto odierno Deliveroo, -30pc. Questo provoca una “concorrenza” per attrarre i capitali esteri/investitori, alimentata anche dagli INTERVENTI banche centrali, in acquisto assets accelerato, a cercare di frenare o stoppare il rialzo dei TASSI, con maggiori timori per la STABILITA’ finanziaria, già messa a prova con le azioni su singoli titoli, maggiormente shortati dai fondi, e limitati nei volumi, con il trading folle via APP di Robin Hood e REDDIT, su GameStop. E dopo le CRIPTO VALUTE, con rialzi record, si ribalta su NFT ovvero non-fungible-token, cioè opere d’arte, collezionabili, fumetti, associate ad un codice blockchain, che le rendono rare o uniche e non-replicabili, CRIPTOPERE.

Comunque per il momento i mercati finanziari restano sostenuti grazie agli INTERVENTI da parte delle Banche Centrali in acquisto assets, Governi tramite le misure a sostegno dell’economia, e alla ampissima LIQUIDITA’ presente e la ristrettezza dei prodotti-mercati in cui cercare YIELD accentuata dai TASSI NEGATIVI, con il tutto improntato all’ottimismo, alle ASPETTATIVE di una RIPRESA elevata, post-COVID, a mettere tutto quanto a posto in tempi brevi. I SETTORI principali restano invariati, con AUTO, TRASPORTI NAVALI, TELEFONIA MOBILE, BATTERIE, ENERGIA, AEREI e TURISMO, con un occhio sempre vigile alla VOLATILITA’, anche dalle festività pasquali / ristrettezza dei mercati. OGGI partenza sotto tono INDICI in Asia, Eu, in attesa dei dati Usa, Biden, Opec+. Meglio industriali, telefonia, auto, sotto tono banche, petroliferi, tecno. YIELDS in rialzo rinnovato, SPREAD invariato. PETROLIO sostenuto, resta in fascia. COMMODITY meglio, METALLI sotto tono, mix. PLAT, PALL meglio. sulle VALUTE un DOLLARO sempre robusto, seguito dal CHF, rialzo per GBP, URSS, YUAN, NOK, SING, INDIA. Cede lo YEN, cede l’EURO con modesto recupero nel durante. Stabile/sotto tono TURK, LATAM, cede marcato COL. Stabili ANGLO, ASIA, EST-Eu, con maggiori apprensioni per gli EMERGENTI in generale. CRIPTO valute CME verso attivazione microbitcoin futures, e Goldman Sachs offre gestione cripto, -2/-4pc. VOLATILITA’ in rialzo. dai CHARTS segnali di eccesso forza di breve per il DOLLARO, e di debolezza per l’EURO, e su supporti/resistenze chiavi per il sentiment. ORO e ARG su primi target importanti nel ribasso anticipato, indicatori oversold nel brevissimo, spazio resta presente per un ulteriore target ribasso, posizioni long mercato sempre attuali.