Il mercato ha iniziato a dare quantomeno segnali di rallentamento. Ci sarebbero molti temi interessanti da affrontare: dal Portafoglio Italia agli investimenti ESG, dai certificati sulla CO2 a come aver investito su certificate su titoli petroliferi tipo ENI invece che direttamente sulle azioni si stia rivelando una strategia estremamente vantaggioso. Mi prometto di affrontare tali temi nei prossimi post, oggi, per ragioni di tempo, mi devo limitare a fornirvi una sostituzione di un certificate segnalato anche su questo blog che è stato richiamato in anticipo, portando così a compimento i target di guadagno prefissati.

Il certificate in questione è quello trattato in “Le telecomunicazioni per un 8.8% annuo” presentato proprio meno di tre mesi fa.

Lo rinnoviamo con un altro certificate sullo stesso settore e con una struttura simile. La differenza maggiore è data dal numero di sottostanti, passiamo da uno a quattro:

  • Tipo: Memory Cash collect
  • Sottostante: AT&T / Orange / Telefonica / Vodafone
  • Cedola: 0,65 Mensile, 7,8 annuo

È vero, quattro sottostanti sono molti rispetto al numero che di solito “accetto” di selezionare. D’altro canto va però anche notato che sono tutti appartenenti allo stesso settore e, cosa ancor più importante, finora hanno dimostrato un’alta correlazione tra loro. Infatti le attuali distanze dalle barriere vanno da un massimo di 32,9% di AT&T ad un minimo di 29,9% di Telefonica. Capite che avere quattro in 3 punti non dico che sia come avere un solo titolo perché non lo è, però è sicuramente meno rischioso di averne tre incorrelati tra loro.

Io sono entrato a 89€ e ciò significa che si ha un flusso cedolare annuo pari a 8,76% a cui va sommato un 12,36% sul capitale in 3 anni che porta quindi un guadagno al 12,88% annuo.

Abbiamo detto che, seppur di poco, il titolo peggiore è Telefonica, vediamone quindi l’analisi tecnica:

Rispetto al certificate precedente la barriera è posta leggermente più in alto ma potete notare quanti supporti sono presenti prima di essa. Visto anche l’ottimo rendimento potenziale, la presenza di memoria ed il settore che tutto sommato io considero difensivo, ho ritenuto questo certificate un buon rimpiazzo per il certificate scaduto.

Tengo infine a precisare che, come tutti i post di questo blog, questo non vuole essere assolutamente un invito all'acquisto, bensì un analisi indipendente fatta in questi giorni dal sottoscritto.