INDICATORE SHOTRADING FIB Ftse MIB (indicatore per trading discrezionale personalizzato su FIB, o altri strumenti che replichino l'andamento dell'indice Ftse MIB: MiniFIB, ETF, CFD). Il nostro Indicatore ShoTrading FIB Ftse MIB ha generato due segnali consecutivi dalla settimana scorsa. Il 14 luglio dava un segnale per un tentativo d'impulso Long (200-300 punti) sul break dei massimi di seduta di area 25150, prefissando un Confine di limite inferiore piuttosto stretto, confine che la mattina successiva veniva bucato. L'indicatore dichiarava quindi errato tale segnale nella prima ora di contrattazione del 15 luglio.

Il giorno dopo, cioè venerdì 16 luglio, ci dava un nuovo segnale, questa volta di fase Short (ribassista) alla rottura di quota 24690. Questo segnale ha funzionato bene in quanto ieri, lunedì 19 luglio, il mercato è sceso immediatamente aprendo in leggero gap down e proseguendo la discesa in maniera lineare. Dopo la prima ora di contrattazione era già abbondantemente oltre l'area del 1° target d'impulso veloce (targets che sono sempre fissati in area 200-300 punti dal livello del segnale; vedi grafico). Il Future ha continuato la discesa fino ad andare a chiudere in serata sotto quota 24000, con minimi in area 23800 a quasi 900 punti dal livello segnale di venerdì.

Questa mattina, 20 luglio, è in atto un rimbalzo sopra 24000 con apertura in gap rialzista. Sul ciclo riguardante i movimenti più ampi in multiday, l'indicatore al momento mantiene in atto la fase Short, tenendo un Confine di limite superiore piuttosto alto. Confine che concede questa mattina parecchia volatilità. Ma molto probabilmente, intorno a metà seduta di oggi, tale confine (indicato nei dettagli in Area Trading) verrà abbassato, identificando un livello probabilmente compreso in area 24250-24350.

TRADING di brevissimo AZIONI FTSE MIB

Venerdì 16 luglio abbiamo aperto posizioni in short selling su UNIPOL, SAIPEM, UNICREDIT e STELLANTIS. Si tratta di operazioni in ottica di "mordi e fuggi" veloce su movimenti di brevissimo.

UNIPOL (UNI): quella aperta venerdì scorso è la terza operazione consecutiva short che facciamo su movimenti molto veloci e stretti (le due precedenti sono state: short il 16 giugno chiuso in stop profit il 24 giugno ; short il 2 luglio chiuso in stop profit il 9 luglio). Su questo short del 16 luglio, aperto al break di 4,3530 € al momento abbiamo uno stop poco meglio che in pari. Questa mattina, 20 luglio, le quotazioni hanno tentato un rimbalzo sopra area 4,25 €. Non è da escludere che nel primo pomeriggio abbasseremo leggermente lo stop.

SAIPEM (SPM): su SAIPEM lo scorso 14 luglio eravamo andati in buy su un falso break rialzista di area 1,98 €, subito tecnicamente annullato in chiusura (uscivamo in stop loss poco dopo l'apertura del giorno dopo). Venerdì scorso ci siamo girati al ribasso vendendo allo scoperto ilo titolo a 1,9265 €. Anche qui al momento stop poco meglio che in pari, ma probabilmente lo abbasseremo entro chiusura di oggi.

UNICREDIT (UCG): siamo short da 9,46 €. Oggi le quotazioni tentando un leggero rimbalzo dai minimi di ieri e si stanno muovendo in area 9,13 €. In ottica "mordi e fuggi" sarà importante che nel pomeriggio di oggi non ci sia un recupero sopra 9,30 €. In ogni caso abbiamo un po' di spazio per gestire tranquillamente la posizione.

STELLANTIS (STLA): siamo short da 15,8680 €. In ottica ribassista sarebbe buona cosa che le quotazioni riuscissero a bucare area 15 €. Livello che ora fa da supporto per l'immediato. Attendiamo i  movimenti delle prossime ore per aggiornare lo stop che al momento abbiamo fissato in leggero guadagno poco sopra 15,50 €.