Il Consiglio di amministrazione di 4AIM SICAF, prima SICAF focalizzata su investimenti in società quotate e quotande su AIM Italia e quotata a sua volta su AIM Italia, ha deliberato di attivare la seconda fase di raccolta di Capitale, prorogando il termine di sottoscrizione delle azioni ordinarie della Società sino al 29 luglio 2019, nell'ambito dell'Aumento di Capitale, ai sensi di quanto disposto dalla delibera assembleare dello scorso 10 maggio 2016, secondo le modalità e i termini descritti, per un target di raccolta fino a 43,250 milioni di Euro, dopo i 6.750.000 euro raccolti fino ad oggi, dall'Ipo su Aim Italia, avvenuta il 29 luglio 2016.

L'aumento di capitale risulta esente dagli obblighi di pubblicazione di prospetto informativo ex art. 100 D. Lgs. 58/1998 e art. 34 ter, lett. b) del Regolamento Emittenti adottato dalla Consob con delibera n. 11971/1999, in quanto riservato agli investitori professionali.

Il Consiglio di Amministrazione ha, inoltre, deliberato di conferire mandato al Presidente Giovanni Natali e all'Amministratore Delegato Dante Ravagnan, anche in via disgiunta, con la finalità di attuare tutte le procedure necessarie allo scopo, tra cui l'individuazione di un global coordinator che assista 4AIM SICAF nell'attività di raccolta di capitale.

Il presidente Giovanni Natali ha dichiarato: "Abbiamo atteso la chiusura del primo bilancio di esercizio in utile, per attivare la seconda fase di crescita della Sicaf, che oltre all'attività di investimento, ha attivato anche quella di Advisory, che, proprio in questi giorni si è concretizzata nel successo della quotazione su AIM di Grifal S.p.A.. Le sinergie strategiche e operative con il nostro socio fondatore Ambromobiliare, abbinate alle crescenti opportunità commerciali e di investimento su AIM, generate anche dai PIR, hanno reso fondamentale una crescita dimensionale dei capitali a disposizione".