Un vero e proprio laboratorio a disposizione delle PMI che vogliono intraprendere il percorso di trasformazione digitale, cogliendo i benefici di questo processo fondamentale e senza mettere a rischio l'attività tradizionale dell'azienda. Si tratta del Neosperience Innovation Lab, creato da Neosperience in collaborazione con Banca Valsabbina, che sarà presentato giovedì 20 febbraio nel corso di un incontro che si terrà presso la sala Congresso del Brixia Forum.

Con la moderazione del vicedirettore esecutivo di Radio24 – Il Sole 24 Ore, Sebastiano Barisoni, saranno presenti Paolo Gesa, Direttore Business di Banca Valsabbina, Dario Melpignano, presidente di Neosperience, Giovanni Comboni di Neosperience Innovation Lab e Alberto Bertolotti di IBS Consulting.

"La trasformazione digitale di un'impresa è un processo di cambiamento strutturale che richiede uno sforzo di coordinamento di persone, tecnologie e processi senza precedenti", ha dichiarato Dario Melpignano, Presidente di Neosperience SpA.

"Deve diventare parte della strategia di business ed essere stimolata una certa propensione al rischio; inoltre molti degli strumenti e dei talenti richiesti non si trovano già in azienda, ma vanno acquisiti dall'esterno, con abilità e rapidità, in modo diverso dal passato. Per queste ragioni con il Neosperience Innovation Lab mettiamo a disposizione delle PMI, che vogliono intraprendere questo percorso, un team multidisciplinare capace di tradurre obiettivi di business in tecnologia, eliminando i rischi di un impatto negativo sul modello aziendale tradizionale" ha concluso Melpignano.

"È fondamentale aiutare le tante PMI che devono colmare il gap in termini di competenze e risorse per l'innovazione digitale; a questo si aggiunge la cronica criticità patrimoniale e la difficoltà di accesso agli strumenti di finanziamento", ha dichiarato Paolo Gesa, Direttore Business di Banca Valsabbina.