Anche per A2A con la giornata odierna è stata archiviata la terza seduta consecutiva in rosso. Il titolo, dopo aver ceduto lo 0,2% ieri, oggi si è fermato a 1,481 euro, con un ribasso dello 0,54% e oltre 8 milioni di azioni scambiate, poco al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi.
Secondo Milano Finanza, il governo del Montenegro non avrebbe previsto alcuna uscita di cassa nel maggio 2018 per pagare i 35 milioni di euro della prima delle 7 rate dovute ad A2A per il suo 41,75% di EPCG.
Vi sarebbero infatti alcuni investitori interessati alla quota fra cui la finlandese Fortum ed il fondo americano Contourglobal.