Quadro grafico ingessato per A2a (+0,04%) fermo sopra quota 1,22, neck line di un testa e spalle ribassista in formazione dai top di metà maggio. La neck line rappresenta l'ultimo appiglio che dovrà rimanere intatto per scongiurare il dispiegamento degli effetti della figura e del conseguente crollo in sul minimo del 20 maggio a 1,1410 euro. Reazioni oltre 1,30 euro permetterebbero invece di rilanciare la reazione verso 1,37 ed eventualmente fino a 1,45-1,50 euro, gap ribassista lasciato il 9 marzo.

(CC - www.ftaonline.com)