Accordo Credem e Fei per le imprese italiane

In particolare si tratta di due distinti plafond con *garanzie del FEI* (Fondo Europeo Investimenti) di cui:

  • _200 milioni di euro__ per investimenti in innovazione (programma InnovFin);_
  • _400 milioni di euro__ per favorire l'accesso al credito (programma europeo denominato COSME)._

_ _

Credem è l'*istituto italiano che gestisce la maggior quota di garanzie* *dirette* del FEI (circa il 25% del programma InnovFin e l'86% del programma COSME)^(*)^.

Credem, con l'obiettivo di proseguire nella strategia di sostegno al tessuto economico nazionale, ha recentemente rinnovato due accordi con il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) - Gruppo Banca europea per gli Investimenti (BEI) - che permetteranno di mettere a disposizione delle PMI italiane 600 milioni di euro nei prossimi due anni.

Nel dettaglio si tratta di due plafond differenti. Il primo accordo, da 200 milioni di euro, approvato nell'ambito del programma denominato InnovFin, è rivolto alle piccole e medie imprese e alle imprese a media capitalizzazione che vogliono innovare; il secondo, del valore di 400 milioni, rientra nell'ambito del programma COSME, ovvero l'iniziativa europea che prevede garanzie per facilitare l'accesso al credito per le PMI.

Il Gruppo Credem, che nel primo trimestre dell'anno ha aumentato i prestiti a privati ed imprese del 6,2% a/a, è l'istituto italiano che gestisce, come intermediario finanziario, il maggior volume di garanzie dirette messe a disposizione dal FEI a supporto dei prestiti erogati alle imprese italiane. In particolare, le quote di portafoglio di garanzie gestite da Credem sono di circa il 25% su InnovFin e dell'86% su COSME; Credem è inoltre il primo istituto italiano ad aver ottenuto un rinnovo di entrambi gli accordi^(*)^.