Il Consiglio di Amministrazione di ACEA, presieduto da Michaela Castelli, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2020.

HIGHLIGHTS ECONOMICO-FINANZIARI

|(mln di Euro) *|1H20 |1H19 |Var. % |
|Ricavi consolidati |1.622 |1.553 |+4% |
|EBITDA |569 |503 |+13% |
|EBIT |277 |260 |+7% |
|Risultato netto del Gruppo (post minorities) |144 |143 |+1% |
|
(mln di Euro) |1H20|1H19|Var.%|
|Investimenti |411 |342 |+20% |
|
(mln di Euro) |30/06/20|31/12/19|Var. %*|
|Indebitamento Finanziario Netto |3.528 |3.063 |+15%|
|Capitale investito Netto 3.528 |3.528 |5.170 |+9%|

L'Amministratore Delegato del Gruppo ACEA, Giuseppe Gola, ha commentato: "I risultati del primo semestre dell'anno mostrano una crescita strutturale, che conferma la solidità dei fondamentali anche in un periodo di difficoltà dovuto alla crisi sanitaria. Questa performance è stata possibile grazie agli importanti investimenti realizzati sulle nostre infrastrutture e all'impegno costante sul territorio delle nostre persone che hanno garantito qualità e continuità nell'erogazione di tutti i nostri servizi e rispettando il piano degli investimenti. Questo scenario ci permette di guardare positivamente alla seconda parte dell'anno e di rivedere al rialzo la guidance per quanto riguarda l'EBITDA. Stiamo, inoltre, lavorando all'aggiornamento del nostro Piano Industriale che prevediamo di illustrare al mercato il prossimo autunno, consapevoli del fatto che le utilities dovranno svolgere un ruolo centrale per la ripartenza del Paese."

*ACEA strutturata e solida rispetto all'emergenza COVID-19
*In relazione allo stato di emergenza COVID-19, il Gruppo ACEA ha attuato fin da subito tutte le azioninecessarie per garantire la continuità nei servizi erogati sul territorio, preservando qualità ed efficienza e assicurando al contempo la sicurezza delle proprie persone attraverso l'adozione e l'implementazione dei necessari protocolli di prevenzione. Inoltre l'elevato livello di digitalizzazione ha permesso l'attuazione di un efficace piano di smart working in tutte le aree di attività del Gruppo. La piena risposta delle persone ACEA, le caratteristiche dei business gestiti dal Gruppo e la sua solidità finanziaria hanno consentito di far fronte alla situazione di crisi con azioni tempestive ed efficaci riflesse nei numeri di periodo.

*RISULTATI AL 30 GIUGNO 2020 DEL GRUPPO ACEA
*I *Ricavi netti *consolidati al 30 giugno 2020 sono 1.622 milioni di Euro, in aumento di 69 milioni di Euro (+4%) rispetto a quelli del primo semestre 2019. Tale crescita è dovuta principalmente all'incremento dei ricavi dei business regolati, in particolare il servizio idrico integrato ha contribuito per 92 milioni di Euro, di cui 55 milioni di Euro riferiti al consolidamento integrale di Acquedotto del Fiora (AdF) che, nel primo semestre 2019, era consolidata a patrimonio netto.

Il *Margine Operativo Lordo (EBITDA) *consolidato passa da 503 milioni di Euro del 30 giugno 2019 ai 569 milioni di Euro del 30 giugno 2020,registrando una crescita di 66 milioni di Euro (+13%). L'incremento è dovuto per 45 milioni di Euro alla variazione dell'area di consolidamento (AdF contribuisce per 28 milioni di Euro). A parità di perimetro, l'aumento dell'EBITDA è riconducibile, principalmente, ai business regolati.

*Il contributo delle aree industriali all'EBITDA consolidato (circa l'86% deriva da attività regolate) è il seguente: Idrico 54%; Infrastrutture Energetiche 36%; Commerciale e Trading 5%; Ambiente 5%; Estero 2%; Ingegneria 1%. *

  • *IDRICO *-L'EBITDA dell'area si è attestato, al 30 giugno 2020, a 305 milioni di Euro con un incremento di 61 milioni di Euro rispetto allo stesso periodo del 2019 (+25%). La crescita è dovuta, principalmente, alla variazione di perimetro a seguito del consolidamento integrale di AdF a partire dal 7 ottobre 2019 (+28 milioni di Euro) e alle dinamiche tariffarie del settore, a seguito delle quali ACEA Ato2 ha registrato un risultato di 201 milioni di Euro (+24 milioni di Euro rispetto ai primi sei mesi del 2019) e ACEA Ato5 di 16 milioni di Euro (+3 milioni di Euro rispetto al primo semestre 2019). Il contributo di Gori al risultato del periodo è di 40 milioni di Euro (+5 milioni di Euro rispetto al primo semestre 2019), mentre quello delle società idriche, valutate a patrimonio netto, è di 16 milioni di Euro, sostanzialmente in linea con il primo semestre 2019.

  • *INFRASTRUTTURE ENERGETICHE *–L'EBITDA del settore, al 30 giugno 2020, si è attestato a 206 milioni di Euro con un incremento di 13 milioni di Euro rispetto al 30 giugno 2019. Tale variazione è dovuta in via prevalente alla società areti (+13 milioni di Euro) per effetti tariffari e regolatori. Il risultato ha, inoltre, beneficiato del contributo delle società fotovoltaiche che hanno generato un EBITDA di 6 milioni di Euro; effetto compensato dalla minore produzione idroelettrica (-36 GWh rispetto al medesimo periodo del 2019) a seguito della bassa piovosità registrata nel periodo e della riduzione dei prezzi di vendita dell'energia elettrica prodotta a causa dell'emergenza Covid-19.

|DATI FISICI *|1H20 |1H19 *|
|Produzione di elettricità termo+idro+fotovoltaico (GWh) |279 |296 |
|Energia Elettrica Distribuita (GWh)|4.256 |4.755 |

  • *COMMERCIALE E TRADING *- L'area chiude il primo semestre 2020 con un EBITDA di 30 milioni di Euro in calo di 1 milione di Euro, rispetto al primo semestre 2019. Nel periodo si sono registrati siauna crescita del numero dei clienti nel mercato libero che un incremento dell'energia elettrica venduta allo stesso segmento. Tali fattori positivi hanno bilanciato l'effetto della revisione del meccanismo di 3compensazione della morosità nel mercato tutelato e della riduzione dei consumi dei clienti businessnel periodo marzo-giugno, a seguito dell'emergenza sanitaria Covid-19.

|DATI FISICI *|1H20|1H19|
|Vendita di elettricità (GWh)|3.368|3.134|
|Mercato libero |2.351|1.998|
|Mercato di maggior tutela |1.017|1.136|
|Vendita di gas (mln mc)|90|83|
|
NUMERO CLIENTI |1H20 |1H19 |
|Mercato libero |414 |347 |
|Mercato di maggior tutela |766 |813 |
|
TOTALE |1.180 |1.160 *|

  • *AMBIENTE *– L'area chiude il primo semestre 2020 con un EBITDA di 26 milioni di Euro (-22%). La flessione è principalmente imputabile ad ACEA Ambiente (-13 milioni di Euro) a seguito dei minori ricavi legati all'incentivo CIP6 presente fino al 31 luglio 2019; tale riduzione è stata compensata, per una parte significativa, dalle maggiori tariffe per il conferimento in discarica e dalla variazione diperimetro, quest'ultima, per un totale di 4,7 milioni di Euro.

|DATI FISICI |1H20 |1H19|
|Trattamento e smaltimento (/000 tonn.)|778 |631 |
|Energia Elettrica ceduta WTE (GWh)|173 |170 |

  • *ESTERO *- L'area chiude i primi sei mesi del 2020 con un EBITDA di 14 milioni di Euro, in aumento di 6 milioni di Euro rispetto al 30 giugno 2019. La variazione è principalmente dovuta al consolidamento di Consorcio Agua Azul (+4,4 milioni di Euro) e ai maggiori ricavi registrati da ACEA Perù (+0,8 milioni di Euro).

  • *INGEGNERIA *- L'area registra al 30 giugno 2020 un EBITDA di 6 milioni di Euro, in lieve calo rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente (-1 milione di Euro). Il consolidamento della società SIMAM ha contribuito al risultato positivamente per 1 milione di Euro.

  • La *CAPOGRUPPO *chiude il primo semestre 2020 con un EBITDA negativo di 18 milioni di Euro (-4 milioni rispetto al 30 giugno 2019).

Il Risultato Operativo (EBIT) di 277 milioni di Euro segna un incremento di 17 milioni di Euro (+7%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La crescita è mitigata dall'aumento degli ammortamenti (+40 milioni di Euro rispetto al primo semestre 2019) che ha riguardato principalmente l'area Idrico (+22 milioni di Euro, di cui 13 milioni di Euro relativi al consolidamento di AdF).

Il risultato della gestione finanziaria evidenzia oneri netti per 43 milioni di Euro, in linea con il medesimo periodo del 2019. Al 30 giugno 2020 il costo globale medio "all in" del debito del Gruppo ACEA si è attestato all'1,82% contro il 2,15% del medesimo periodo dell'anno precedente. Il Risultato netto del Gruppo si attesta, nei primi sei mesi del 2020, a 144 milioni di Euro e segna un incremento di circa 1 milione di Euro rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente. Gli investimenti realizzati nel primo semestre 2020 sono di 411 milioni di Euro, in crescita rispetto ai 342 milioni di Euro dello stesso periodo del 2019 (+20%).
L'88% degli investimenti si riferisce ad attività regolate. In dettaglio, gli investimenti sono ripartiti tra: Idrico 229 milioni di Euro, Infrastrutture Energetiche 141 milioni di Euro, Ambiente 10 milioni di Euro e Commerciale e Trading17 milioni di Euro, altre aree di business e Capogruppo 14 milioni di Euro.

Il Capitale Circolante Netto,nel primo semestre 2020, ha assorbito cassa per 210 milioni di Euro, con un peggioramento di circa 114 milioni di Euro rispetto allo stesso periodo del 2019. Tale risultato 4è dovuto, in particolare, all'effetto dell'emergenza COVID-19 sugli incassi per circa 60 milioni di Euro e per ulteriori 60 milioni di Euro al posticipo degli incassi legati a partite regolatorie.

L'indebitamento del Gruppo aumenta di 465 milioni di Euro, passando da 3.063 milioni di Euro della fine del 2019 a 3.528 milioni di Euro del 30 giugno 2020. Tale variazione è diretta conseguenza degli investimenti, delle dinamiche del cash flow operativo e della variazione di perimetro. Contribuisce, inoltre, alla crescita dell'indebitamento il maggiore assorbimento di capitale circolante correlato all'emergenza COVID-19, che ha prodotto un ritardo degli incassi da clienti e un posticipo degli incassi legati alle partite regolatorie.

*FATTI DI RILIEVO INTERVENUTI NEL CORSO DEL PERIODO E SUCCESSIVAMENTE ALLA CHIUSURA DEL PRIMO SEMESTRE 2020
*Il 29 gennaio 2020 ACEA ha collocato con successo un *prestito obbligazionario di 500 milioni di Euro *emesso ai sensi del Programma EMTN della durata di nove anni.

*ACEA cresce nel settore della distribuzione del gas
*Il 10 marzo 2020 ACEA ha sottoscritto un accordo con le società Alma C.I.S. srl e Mediterranea Energia Soc. Cons.a.r.l. per l'acquisizione del 51% del capitale da loro detenuto nella società Alto Sangro Distribuzione Gas srl, attiva nella distribuzione di gas metano e presente in ventiquattro comuni della Provincia dell'Aquila.

*ACEA consolida ulteriormente la sua posizione nel settore della gestione e trattamento dei rifiuti
*Il 22 aprile 2020 ACEA ha perfezionato un accordo per l'acquisizione del 60% del capitale rispettivamente delle società Ferrocart S.r.l. e Cavallari S.r.l. (che detiene il 100% di Multigreen S.r.l.), attive nello stoccaggio, trattamento e selezione di rifiuti.

*ACEA cresce nella progettazione e realizzazione di impianti per l'ambiente e il trattamento delle acque
*Il 7 maggio 2020 ACEA ha perfezionato un accordo per l'acquisizione del 70% del capitale della Simam S.p.A (Servizi Industriali Manageriali Ambientali), società leader nella progettazione, realizzazione e gestione di impianti per il trattamento delle acque e dei rifiuti; negli interventi ambientali e nelle bonifiche, con soluzioni integrate ad alto contenuto tecnologico.

Fitch Ratings conferma il rating di ACEA a "BBB+" e l'outlook "stabile"
Il 12 maggio Fitch Ratings ha confermato per ACEA il Long-Term Issuer Default Rating (IDR) a 'BBB+' con outlook 'Stable' e lo Short-Term IDR a 'F2', nonostante il "declassamento del rating sovrano italiano". È stato inoltre confermato il Long-Term Senior Unsecured Rating a 'BBB+'. Il giudizio riflette il focus strategico di ACEA nelle attività regolate, il consolidamento di performance operative positive e il buon livello di liquidità disponibile.

*L'Assemblea degli Azionisti di ACEA approva il Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2019 e delibera il pagamento di un dividendo di 0,78 Euro per azione
*Il 29 maggio l'Assemblea degli Azionisti di ACEA ha approvato il Bilancio di Esercizio e ha presentatoil Bilancio consolidato al 31 dicembre 2019. L'Assemblea degli Azionisti ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione definendone i relativi compensi. Il Consiglio di Amministrazione resterà in carica per tre esercizi e precisamente fino all'approvazione del Bilancio relativo all'esercizio 2022. Il Consiglio ha nominato Amministratore Delegato della Società Giuseppe Gola.

Standard Ethics ha alzato l'Outlook di ACEA da "Stabile" a "Positivo". Il rating attuale è "EE-" La Società fa parte dello SE Multi-Utilities Index.

Il 27 luglio 2020 Standard Ethics ha alzato l'Outlook di ACEA da "Stabile" a "Positivo" grazie allo sviluppo di strategie di sostenibilità coerenti e allineate alle indicazioni internazionali. Il perimetro delle azioni in ambito ESG (Environmental, Social e Governance) copre adeguatamente sia la parte industriale e tecnologica sia la parte sociale e territoriale. Il processo implementativo ha, più recentemente, coinvolto anche il sistema di governance della sostenibilità, strumenti di controllo, 5risk management. Inoltre, appaiono significativi gli sforzi nella direzione della uguaglianza di genere e valorizzazione delle diversità – a partire dalla composizione quali-quantitativa degli organi apicali. La rendicontazione appare adeguata e allineata aglistandard più avanzati.

*EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE *

*GUIDANCE 2020

*I risultati raggiunti dal Gruppo ACEA al 30 giugno 2020 sono superiori alle previsioni, pertanto con riferimento alla guidance già comunicata al mercato, si prevede: * un aumento dell'EBITDA superiore all'8% rispetto al 2019 (precedente guidance +6%/+8%); * una conferma degli investimenti sostanzialmente in linea con il 2019 e con il Piano Industriale 2019-2022; * una conferma dell'indebitamento finanziario netto, a fine 2020, tra 3,45 miliardi di Euro e 3,55 miliardi di Euro. È sempre ferma la volontà del Gruppo di realizzare importanti investimenti in infrastrutture che, mantenendo la solidità della struttura finanziaria consolidata, producano un impatto positivo sulle performance operative ed economiche del Gruppo. La struttura finanziaria del Gruppo risulta solida per gli anni futuri. Il debito al 30 giugno 2020 è regolato per l'82% a tasso fisso, in modo da garantire la protezione da eventuali rialzi dei tassi di interesse nonché da eventuali volatilità finanziarie o creditizie. La durata media del debito a medio – lungo termine si attesta al 30 giugno 2020 a 5,85 anni. Si evidenzia la riduzione del costo medio che passa dal 2,15% del 31 dicembre 2019 all'1,82% del 30 giugno 2020.

*ACQUISIZIONI IMPIANTI FOTOVOLTAICI
*ACEA rende noto di aver acquisito, nel corso degli ultimi dodici mesi, impianti fotovoltaici per una potenza totale installata di 45MW. Il valore complessivo delle operazioni in termini di enterprise valueè di circa 134 milioni di Euro. Gli impianti ubicati in Lazio, Piemonte, Puglia e Umbria sono tutti incentivati con il Conto Energia. Grazie a queste acquisizioni è possibile traguardare nel 2020, in anticipo di due anni, gli obiettivi del Piano Industriale 2019-2022; entro l'anno, infatti, saranno superati i 50MW di potenza installata. ACEA ha, altresì, perfezionato l'acquisizione della società Fergas Solar SpA, proprietaria di un'autorizzazione unica per la realizzazione di un impianto solare da 20MW di potenza in Basilicata, e ha conseguito l'autorizzazione unica per la realizzazione di un impianto della potenza di 5MW su un proprio terreno industriale nel Lazio e per un portafoglio di 15MW sempre nel Lazio. Nello sviluppo del fotovoltaico greenfield ACEA sta, inoltre, portando avanti un mix equilibrato di progetti, con particolare attenzione alle aree di natura industriale, e dispone complessivamente di una pipeline di sviluppo di oltre 400MW.

(GD - www.ftaonline.com)