In verde il risparmio gestito con Poste Italiane (+3,0%), Banca Mediolanum (+1,7%), Azimut Holding (+0,6%), Anima Holding (+2,1%). Bene anche Banca Generali (+2,6% a 17,47 euro) che approfitta della seduta semifestiva e degli scarsi volumi che la caratterizzano per rimbalzare e allontanarsi dai recenti minimi a 16,89 euro. Il quadro grafico, dopo le massicce flessione delle ultime settimane, resta però saldamente impostato al ribasso: primi segnali positivi in caso di superamento di 17,81, con completamento di un potenziale doppio minimo con obiettivo ideale a 18,90 circa. Sotto 16,89 riattivazione della tendenza negativa verso 15,75, minimo dell'estate 2016.

(SF - www.ftaonline.com)