Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A., riunitosi sotto la Presidenza di Enrico Postacchini, ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2018.

  • Traffico passeggeri pari a circa 1,8 milioni di passeggeri (+9,8% rispetto al 2017), grazie a nuove destinazioni ed al potenziamento di alcune rotte
  • Ricavi consolidati pari a 22,4 milioni di euro, +11,3% rispetto al primo trimestre 2017
  • EBITDA consolidato a 6,2 milioni di euro, in crescita del 21,1% rispetto al primo trimestre 2017
  • Utile netto consolidato pari a 2,3 milioni di euro, +31% rispetto a 1,8 milioni del primo trimestre 2017
  • Il risultato è stato prevalentemente guidato dall'incremento di traffico passeggeri e dalla dinamica positiva che lo stesso ha generato su tutte le principali componenti del business.
  • Il risultato ha parzialmente risentito, inoltre, delle rigide condizioni metereologiche invernali che in alcuni momenti hanno comportato un forte impegno del Gruppo per lo sgombero della neve e il mantenimento di tutte le attività aeroportuali

"L'andamento del primo trimestre del 2018 ha visto rafforzare ulteriormente un trend di crescita, sia in termini di passeggeri sia in termini di performance economiche, che già da alcuni anni sta caratterizzando l'Aeroporto di Bologna - ha commentato Nazareno Ventola, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna – Continueremo a lavorare per creare le condizioni favorevoli al consolidamento e rafforzamento dei risultati raggiunti attraverso l'implementazione dei piani di sviluppo della società, mirati a valorizzare a pieno le potenzialità dello scalo, in particolare in termini di infrastruttura e grazie anche ad una componente di voli internazionali sempre più preminente".