E' operativa dal 1° aprile 2019 la Real Estate Owned Company (REOCO) *di *UniCredit, denominata UniCredit Leased Asset Management (UCLAM). La società è nata con la finalità di ottimizzare la gestione degli immobili tornati in possesso di UniCredit Leasing e salvaguardare il valore delle garanzie immobiliari sottostanti i prestiti alla clientela di UniCredit SpA attraverso un'attività di intervento in asta – in modo da consentire una migliore valorizzazione e un più efficiente collocamento degli immobili sul mercato.

Lo scopo della società è pienamente in linea con l'obiettivo strategico annunciato da UniCredit di accelerare il rundown del portafoglio non core entro il 2021.

La nuova entità, controllata al 100% da *UniCredit Leasing *SpA (UCL), è divenuta operativa in seguito alla scissione nel secondo trimestre 2019 del ramo d'azienda della divisione *Leased Asset Management e degli immobili già rimpossessati di UniCredit Leasing *SpA.

Il focus sarà su immobili provenienti da attività di impresa, dal capannone industriale all'hospitality passando dal commerciale (gli immobili residenziali di privati non saranno inclusi nell'attività).

TJ Lim, CRO di UniCredit - ha così commentato la costituzione della Società: " Questa operazione permette al Gruppo UniCredit di dotarsi di un importante nuovo strumento per accelerare il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle Non Performing Exposures (NPE) previsti nel Piano "Transform 2019".

L'Amministratore Delegato di UniCredit Leasing- *Enrico Verdoscia *ha aggiunto: "Attraverso la controllata UCLAM, UniCredit Leasing si dota di una maggiore flessibilità ed efficienza nella gestione end to end dei beni concessi in leasing con particolare focus sulle attività di gestione e remarketing dei beni ripossessati".