Il Consiglio di Amministrazione di Alba Leasing, primario operatore indipendente nel settore del leasing, riunitosi sotto la presidenza del Dott. Luigi Roth, ha esaminato e approvato i risultati relativi ai primi tre mesi del 2019.

Grazie a quasi 3.000 nuove operazioni concluse dal 1° gennaio, lo *stipulato *realizzato da Alba Leasing nel primo trimestre 2019 è stato di 337 milioni di euro, in crescita del 12% rispetto ai 301 milioni dello scorso anno, in controtendenza rispetto al mercato che registra un generale rallentamento per effetto dei segnali di debolezza congiunturale e della frenata delle immatricolazioni auto.

Al 31 marzo la Società ha raggiunto un utile netto di 2,6 milioni di euro per un margine di intermediazione pari a 24,2 milioni di euro rispetto ai 23,4 milioni del 2018.

Grazie ai risultati raggiunti al 31 marzo 2019 Alba Leasing si posiziona al terzo posto tra le società di leasing operanti in Italia nel comparto Strumentale e in quello Immobiliare, e al secondo posto nel leasing Energetico.

Lo stesso trend positivo è proseguito nel mese di aprile, grazie al quale la nuova produzione da inizio anno è arrivata a 4.201 nuovi contratti per uno stipulato di 456 milioni nel 2019.


  • Alba Leasing*, di cui a gennaio 2020 ricorrerà il decennale della fondazione, è una società specializzata nei finanziamenti in leasing, partecipata da *Banco BPM *(39,19%), *BPER Banca *(33,50%), *Banca Popolare di Sondrio *(19,26%) e *Credito Valtellinese *(8,05%).
    Alba Leasing offre una vasta gamma di prodotti grazie a un network distributivo di circa 6.000 sportelli, di cui 2.900 delle banche azioniste e 3.100 delle banche convenzionate. Alba Leasing nel 2018 ha guadagnato una quota di mercato del 6,73% grazie a 1,5 miliardi di euro di stipulato pari a circa 13 mila contratti.