Alphabet ha sfiorato una perdita del 3% in after market (la seduta di lunedì si era però chiusa al Nasdaq con un netto guadagno dell'1,99%), dopo che la holding di Google ha comunicato risultati relativi al quarto trimestre migliori rispetto alle attese del mercato, indicando però pressioni costanti sui prezzi dell'advertising e marginalità in declino. Nei tre mesi, Mountain View ha registrato ricavi complessivi in crescita da 32,32 a 39,28 miliardi di dollari, contro i 38,93 miliardi del consensus di Refinitiv. I profitti netti sono invece rimbalzati da 3,02 miliardi, pari a 4,35 dollari per azione, a 8,95 miliardi, e 12,77 dollari contro i 10,82 dollari attesi dagli analisti. Il quarto trimestre dello scorso esercizio era per altro stato condizionato in negativo da 9,9 miliardi di dollari di aggravi legati alla riforma fiscale Usa. La marginalità operativa è scesa al 21% dal 23% di un anno prima e contro il 22% del consensus.

(RR - www.ftaonline.com)