*Altra seduta critica per Bio-on (asta di volatilità, teorico -73,79%) dopo il report di Quintessential Capital Management *secondo cui il gruppo bolognese attivo nel settore della bioplastica altro non è che con "un "castello di carte", uno schema concepito dal management per arricchirsi sulle spalle degli azionisti". Il report di Quintessential ha un titolo perentorio: "Bio-on S.p.A.: Una Parmalat a Bologna?".

L'esperto incaricato dal fondo basato a New York di esprimere un'opinione formale sul bilancio 2018 di Bio-on, il dottore commercialista e revisore contabile Maurizio Salom, secondo MF-Dow Jones ha risposto alla nota diffusa nella serata di ieri dal gruppo bolognese confermando le criticità evidenziate nel giudizio da egli stesso redatto su incarico di Quintessential Capital Management.

  • Ricordiamo che il fondo ha dichiarato di avere "un interesse economico nella discesa del prezzo del titolo" oggetto del report stesso.*

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)