Amplifon (+4,21%) torna alla carica e si riavvicina a gran velocità al record del 17 settembre a 30,51 euro, non distante dal precedente top di febbraio a 30,40 euro: oltre quest'area il titolo riattiverebbe la tendenza ascendente di lungo periodo verso obiettivi ipotizzabili a 32 euro in prima battuta. L'incapacità di superare i 30,50 euro potrebbe invece favorire un nuovo dietro front che solo sotto 27,30/27,40 euro rischierebbe di estendersi fino a 25,30 circa, poi fino a 23 euro (minimi di giugno e supporti decisivi nel medio termine).

(CC - www.ftaonline.com)