Amplifon sull'ottovolante. Il titolo ha infatti toccato un minimo intraday a 21,46 euro, vicino alla chiusura di mercoledi' a 21,42, per poi salire fino a quota 22,30 e stabilizzarsi infine in area 22 euro. La reazione segue la comparsa di una candela di tipo "hammer", elemento compatibile con un tentativo di rimbalzo, l'11 settembre. Le candele del 10 e dell'11 settembre sono a cavallo della trend line rialzista disegnata dai minimi di maggio, un supporto che, anche se solo di misura, sembra aver retto il violento, come testimoniano i volumi elevati delle ultime giornate, assalto dei ribassisti. La reazione dovra' tuttavia superare almeno area 22,30 per dimostrarsi qualche cosa di piu' di un semplice rimbalzo tecnico. Oltre quei livelli target a 23 euro circa, altro importante ostacolo da superare per poter assistere ad una estensione del rialzo. La mancata rottura di 22,30 e la violazione, confermata in chiusura di giornata, di area 21,20/30 euro, potrebbero invece anticipare discese fino ai 20 euro, poi in area 18,50 euro.

(AM - www.ftaonline.com)