Proseguono cauti acquisti sul debito sovrano europeo nel pomeriggio, mentre recuperano terreno i maggiori indici azionari. Il rendimento del *BTP *decennale italiano segna un ribasso di 2 punti base allo 0,87% mentre lo yield del corrispondente *Bund *tedesco cede altri 2 punti base a quota -0,52 per cento. Lo *spread *si mantiene dunque a 140 punti base.

In Italia *sono importanti da segnalare due novità di politica economica: il governo ha infatti annunciato l'intenzione di non prorogare la famosa "quota 100" oltre la scadenza naturale di fine 2021, quindi di rivedere gli attuali requisiti previdenziali italiani introdotti con il governo "giallo-verde" (il Conte 1) e di volere rivedere anche il *reddito di cittadinanza (introdotto da quello stesso governo) introducendo controlli più stringenti e un coordinamento nazionale degli archivi che arrivino in sei mesi a una soluzione operativa senza la quale il reddito di cittadinanza rischio di essere "una misura assistenziale senza progettualità".

Nel suo discorso alla Commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo, la presidente della *Bce *Christine Lagarde ha affermato che la crisi sta ancora colpendo l'Eurozona: "Le imprese sono in difficoltà, le persone perdono il lavoro e le prospettive per il futuro rimangono incerte". "Sebbene l'attività economica dell'Eurozona sia rimbalzata nel terzo trimestre - ha aggiunto - la ripresa resta incompleta, incerta e disomogenea".

(GD - www.ftaonline.com)