Prosegue nel pomeriggio il ripiegamento avviato da *Mittel *dai massimi del 3 ottobre a 2,168 euro: l'azione oggi accelera al ribasso e in queste ore segna un ribasso del 5,95% a 1,801 euro. Passati di mano circa 196 mila titoli contro una media giornaliera dell'ultimo mese di 124 mila azioni.

La holding bresciana guidata dall'amministratore delegato Rosario Bifulco ha annunciato nei giorni scorsi un'opas sulle obbligazioni al 2019 con l'obiettivo di estendere la vita media del debito lordo e ridurne il costo per la componente non corrente. A fine settembre la società ha completato l'acquisizione di Industria Metallurgica Carmagnolese (IMC) e il gruppo ha di recente anche completato la vendita delle quote in Livanova (la ex Sorin) per 235 milioni di euro (incasso da dividere con il partner Equinox).

Gli ultimi risultati noti di Mittel sono quelli del periodo 1°ottobre 2016-31 marzo 2017, quando i *ricavi *sono cresciuti da 4,4 a 14,1 milioni di euro e l'ebitda è tornato in territorio positivo (1 milione di euro) con la *perdita *tagliata dagli 8,2 milioni del 31 marzo 2016 agli 1,1 milioni di fine marzo 2017. *Zaffiro *e la sua acquisizione hanno portato al rafforzamento del giro d'affari ma hanno anche alzato la *posizione finanziaria netta *dai 54,5 milioni di fine settembre 2016 ai 62,5 milioni di euro di fine marzo.

(GD - www.ftaonline.com)