Annunciata la fusione tra IMA e GIMA TT con un rapporti di cambio posto a 11,4 azioni ordinarie IMA per ogni 100 azioni ordinarie di GIMA TT, con un premio dell'8,5% sul prezzo di chiusura di martedi' di Gima TT. I due titoli reagiscono in maniera opposta con IMA che e' in flessione (anche se al di sopra dei minimi intraday) e GIMA TT (grande circa un quarto della prima in termini di capitalizzazione di Borsa) che guadagna notevolmente. Banca Akros ha confermato il giudizio "accumulate" e il prezzo obiettivo a 85,2 euro su Ima. Gli analisti valutano positivamente la notizia perche' la fusione permette al gruppo di ridurre i suoi costi operativi associati al mantenimento di due entita', entrambe quotate. Il valore dato alle azioni Gima TT, di 8,4 euro per azione, non e' invece particolarmente allettante considerando il prezzo di Ipo di 12,50 euro di Gima TT. Gli analisti di Kepler Cheuvreux suggeriscono invece agli analisti di Gima TT di accettare l'offerta dal momento che hanno un prezzo obiettivo sul titolo di 8 euro (target a 70 euro su Ima). Equita Sim ha invece un target di 76 euro su Ima, i suoi esperti evidenziano che la valutazione delle azioni Gima TT e' inferiore al valore dell'Ipo ma che da allora sono cambiate le prospettive di mercato, tanto che il target di Equita sul titolo, per il quale c'e' un giudizio "buy", e' a 8,70 euro. L'operazione non dovrebbe avere un impatto significativo sull'eps di Ima, limitato al -2%/0% nel periodo 2019-2020, il target price di quest'ultima quindi non viene toccato. Ima e' sceso fino a 71,15 euro mercoledi' per poi rimbalzare in area 73 euro, dopo aver terminato l'11 giugno a 73,65 euro. I prezzi oscillano da alcune settimane all'interno di una fascia laterale compresa tra i 68,50 e i 74,50 euro circa. La violazione della base di questo intervallo potrebbe rappresentare un evento negativo per il titolo, introduttivo a movimenti verso i 63 euro almeno, ma fino a che il supporto tiene le attese saranno in favore della rottura di area 74,50 e del test dei massimi di inizio maggio a 80 euro. Sopra quei livelli target a 83,30 euro.