Alessandro De Felice, in occasione del Convegno dell'Assemblea ANRA 2018 tenutosi lo scorso 22 marzo a Milano, ha ricevuto la nomina per il secondo mandato di Presidente di ANRA, l'associazione costituita da Risk Officer, Risk Manager e Insurance Manager che operano quotidianamente nella professione, e che dal 1972 è il punto di riferimento in Italia per diffondere la cultura della gestione del rischio e delle assicurazioni in azienda. È stata inoltre ampiamente rinnovata la lista dei consiglieri, in considerazione del superamento del numero massimo di mandati raggiunto per alcuni degli uscenti. Il nuovo Consiglio, in carica per il prossimo triennio 2018-2020, si compone dei seguenti membri: Alessandro De Felice (Prysmian e presidente), Carlo Cosimi (Saipem e vice presidente) e Paola Radaelli (Consulente ERP e vice presidente), Paola Aliberti (Pieralisi) , Sandra Bassi (Cassa Padana Bcc), Alberino Battagliola (FATER S.p.A.), Anna Fabbri (Luxottica), Gabriella Fraire (Fiera Milano S.p.A.), Paolo Lionetti (Gruppo AlfaCincotti S.p.A.), Filippo Miliani (Tenova) e Fabrizio Sechi (Fastweb).
Annita Pappagallo ha rimesso la carica di presidente onorario, che l'assemblea ha deciso di assegnare a Paolo Rubini (Telecom). L'assemblea ha eletto anche il nuovo collegio dei revisori formato da Roberto Bosco (Mediaset), Michele Strani (FINAF S.p.A.) e Domenico Catalano (UnipolSai Assicurazioni S.p.A.) e approvato la proposta del consiglio uscente per le cariche di soci onorari a Claudio De Conto (Artsana), Marina Salamon (Doxa), Paolo Scaroni (Rothschild), Fulvio Conti (Enel) e Stefano Preda (Gruppo Pucci).

"La passione per questo lavoro, l'esperienza maturata anche in sede europea con la vice Presidenza in FERMA e la consapevolezza che tanto si può ancora fare per permettere a tutti i nostri colleghi una crescita professionale sempre più integrata nelle logiche di Corporate Governance, oltre all'importanza di attrarre quelle figure aziendali non impegnate a tempo pieno nella gestione del rischio così come le figure consulenziali mi ha spinto a ricandidarmi alla Presidenza dell'Associazione. A rendermi davvero orgoglioso dei progressi che, come ANRA, stiamo sostenendo con impegno costante, è il fatto che tra gli undici eletti ben cinque siano donne, tutte al primo mandato, che hanno colto l'invito lanciato durante l'assemblea dello scorso anno per un impegno diretto che superi la necessità di ricorrere alle quote di genere." – _commenta *Alessandro De Felice, Presidente di ANRA* - "Ringrazio i colleghi per la fiducia che hanno confermato nei miei confronti attraverso la mia rielezione e desidero proseguire con vigore le azioni che abbiamo intrapreso nell'ultimo triennio: ovvero far diventare sempre più ANRA il luogo in cui si diffonde la cultura del rischio presso le imprese italiane e porre sempre più ANRA come principale stakeholder a livello italiano sulle tematiche della gestione del rischio. Come associazione stiamo crescendo sia in termini numerici (siamo oltre 350 soci e più di 100 associati) sia come referenti per le istituzioni, il mondo universitario, i media e le aziende_".