Ansaldo STS S.p.A., in ottemperanza alla richiesta pervenuta da Consob, ai sensi dell'art. 114, comma 5, del D.Lgs n.58/98 (TUF), in data 17 gennaio 2017 e relativa alla messa a disposizione delle seguenti informazioni:

"- le motivazioni per le quali si è ritenuto di apportare alcuni omissis agli esposti/lettere messi a disposizione del pubblico, nonché di non pubblicare i relativi allegati;

  • le motivazioni per le quali si è ritenuto di non procedere alla pubblicazione integrale del testo del verbale d'udienza del 14 ottobre 2016 di fronte al Tribunale di Genova, nonché di omissare integralmente la citata lettera del 4 dicembre 2016 indicata come doc. 14 nell'elenco riportato dalla Società nel proprio sito internet;

  • le modalità con le quali si intende procedere alla eventuale sostituzione dell'Ing. Bivona, tenendo conto che, ai sensi dell'art. 16.3 dello statuto della Società, il Consiglio di Amministrazione deve essere composto per un terzo da amministratori tratti da liste diverse rispetto a quella che ha ottenuto il maggior numero di voti."

precisa che:

  1. Dalla documentazione resa disponibile al pubblico in data 4 gennaio 2017 sono stati omissati i riferimenti a persone terze e ad argomenti estranei all'ordine del giorno o a questioni che si ritengono riservate. Si è ritenuto di non pubblicare gli allegati agli esposti del Consigliere Bivona, per gli stessi motivi e perché gli stessi sono ampiamente richiamati nel testo, sono ripetitivi e a supporto di assunzioni che sono estranee all'ordine del giorno dell'Assemblea.
    I comportamenti del Consigliere Bivona sono stati oggetto di censura per le modalità e le finalità che caratterizzano l'attività del Consigliere Bivona all'interno del Consiglio di Amministrazione.