Ascopiave (+0,38%) resta in vista degli ostacoli a 4 euro, limite superiore di una fase convergente disegnata dai massimi estivi. La rottura di questo riferimento aprirebbe spazi di crescita verso obiettivi a 4,17 e 4,285, top di luglio. Discorso diverso invece nel caso di discese sotto 3,90, preludio a cali verso i supporti in area 3,80, poi a 3,60/3,63 (minimi allineati di settembre e dicembre).

(CC - www.ftaonline.com)