Secondo quanto riportato per prima dalla Cnbc, At&t starebbe valutando la vendita della divisione videogiochi, per un incasso che potrebbe raggiungere i 4 miliardi di dollari. Big del settore come Electronic Arts, Activision Blizzard e Take-Two Interactive avrebbero espresso interesse per l'operazione. L'ex monopolista telefonico Usa controlla Warner Bros. Interactive Entertainment (divisione di WarnerMedia) in seguito all'acquisizione da oltre 80 miliardi di dollari nel 2018 di Time Warner. Nel settembre 2019 Elliott Management aveva reso noto di avere ammassato una partecipazione da 3,2 miliardi di dollari in At&t. Principale obiettivo dell'hedge attivista di Paul Singer proprio la dismissione delle attività considerate non-core. Il titolo At&t ha chiuso invariato la seduta di lunedì al Nyse.

(RR - www.ftaonline.com)