Chiusura in lieve progresso oggi per Atlantia che, dopo aver ceduto oltre mezzo punto percentuale ieri, ha recuperato frazionalmente terreno, mostrando però meno forza del Ftse Mib.

Il titolo ha terminato le contrattazioni a 14,055 euro, con un rialzo dello 0,29% e circa 1,4 milioni di azioni scambiate, quasi la metà della media degli ultimi 30 giorni.

Atlantia: focus su separazione ASPI

Il Sole 24 Ore è tornato a parlare del processo di separazione di ASPI da Atlantia che dovrà essere approvato la settimana prossima dal Cda della società.

Il Board dovrebbe stabilire i tempi per la scissione proporzionale di ASPI o per la cessione dell’88% sul mercato della società e la convocazione dell’assemblea straordinaria di Atlantia stessa.

Atlantia: prosegue trattative con CDP. Aperture negli ultimi giorni

Dall’altro lato, secondo il Sole 24 Ore, continuerebbe la trattativa con CDP e vi sarebbero state delle aperture nell’ultima settimana.

CDP vorrebbe un’operazione con aumento di capitale di ASPI, la vendita di una quota e quindi l’IPO attraverso la scissione.

Una possibile soluzione alternativa, valutata nelle trattative delle ultime settimane, sarebbe la scissione di ASPI e quindi il collocamento di una quota a CDP.

Nella trattativa con il governo è infine importante arrivare ad un accordo con il Ministero delle Infrastrutture per l’approvazione del Piano Economico Finanziario di ASPI, passaggio chiave per fissare la valutazione di ASPI.

Atlantia: la view di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM, che su Atlantia hanno una raccomandazione "hold"  un prezzo obiettivo a 15 euro, spiegano che la negoziazione con CDP per il passaggio del controllo di ASPI rimane il nodo della trattativa.

Se quindi ci fossero dei segnali di avanzamento delle negoziazioni, come segnalato dal Sole 24 Ore, sarebbe un elemento positivo per la soluzione del  conflitto con il Governo.