Atlantia in grande difficoltà (-8,1%) dopo che la Corte Costituzionale ha dichiarato non illegittima la decisione di estromettere la controllata Autostrade per l'Italia dalla ricostruzione del Ponte Morandi e di farle pagare i lavori. La decisione della Consulta mette in un angolo le forze politiche di governo che si oppongono alla revoca della concessione: il premier Conte ha dichiarato che "o arriva una proposta della controparte che è particolarmente vantaggiosa per lo Stato oppure procediamo alla revoca, pur consapevoli che comporta insidie giuridiche", "entro questo fine settimana". La decisione, data la sua importanza, potrebbe essere portata in Consiglio dei Ministri. Intanto secondo due fonti che seguono il dossier sentite da Reuters, Autostrade per l'Italia è stata convocata nel pomeriggio per un incontro con rappresentanti del governo in cui verranno trattate le condizioni di una eventuale modifica della concessione. Prima dell'incontro Atlantia riunirà il cda per decidere le prossime mosse.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)