Atlantia prova a rimontare dopo l'affondo di inizio ottava. Affidabili segnali di forza sono attesi solo al superamento di 15,00-15,10 euro, con possibilità di assistere successivamente a un attacco a 16,2150, massimo di inizio giugno. Perentorie discese sotto area 13 anticiperebbero invece un test del minimo di metà luglio a 11,20, sostegno decisivo per scongiurare il ritorno sui 9,14 di marzo.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)