Ondata di vendite su Atlantia (asta di volatilità, teorico -16,05%). Nel fine settimana la holding dei Benetton ha inviato al governo una proposta che secondo indiscrezioni del Sole 24 Ore prevede un diluizione nel capitale di Autostrade per l'Italia fino al 37% (dall'88% attuale) con un aumento di capitale da 3,4 miliardi di euro per permettere l'ingresso di investitori (Cdp, F2i, Macquarie), investimenti per complessivi 14,5 miliardi di euro, un abbassamento dei pedaggi (con rendimento al 7,09% dall'attuale 11% circa) ma anche modifiche alle norme sull'indennizzo in caso di inadempienza. Conte ha dichiarato la proposta "ampiamente insoddisfacente" e chiesto l'uscita di scena dei Benetton, come preteso dai 5 Stelle. PD e Italia Viva stanno tentando una mediazione: per domani è previsto un Consiglio dei Ministri sul tema. L'ipotesi di revoca della concessione è sempre più attuale. Con le norme introdotte dal Milleproroghe la revoca costerebbe allo Stato circa 7 miliardi di euro, contro i 25 circa precedenti.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)