Atlantia -7,4% a 20,55 euro. Equita conferma la raccomandazione buy e il target a 25,80 euro in attesa dei cda straordinari odierni del gruppo e della controllata Autostrade. Venerdì Atlantia ha ceduto l'8% in scia alle misure cautelati eseguite dalla Guardia di Finanza di Genova in base all'ordinanza firmata dal gip Angela Nutini nei confronti di soggetti appartenenti ad Autostrade per l'Italia, Spea e di un consulente esterno alle due società del gruppo Atlantia. L'ordinanza del gip del Tribunale di Genova si basa su un'indagine parallela a quella sulle cause del crollo di Ponte Morandi e riguarda i controlli su altri viadotti della rete di Autostrade: il viadotto Pecetti, sulla A26 Genova-Gravellona Toce, e il viadotto Paolillo, sulla Napoli-Canosa. Dall'indagine sono emersi gravi indizi colpevolezza sulla redazione atti pubblici e che gli illeciti sono stati reiterati anche dopo crollo Morandi. Il cda di Atlantia ha deliberato l'avvio immediato di un audit sui fatti emersi, da affidarsi a primaria società internazionale, finalizzato a verificare la corretta applicazione delle procedure aziendali da parte delle società e delle persone coinvolte. Secondo la Repubblica di stamane circola voce che la Edizione di casa Benetton, socio di riferimento del colosso delle concessioni autostradali e aeroportuali, si attenda un passo indietro dell'a.d. Giovanni Castellucci.

(SF - www.ftaonline.com)