Autogrill S.p.A., nel contesto di un più ampio piano di azione a livello di Gruppo volto a mitigare l'impatto finanziario e operativo causato dal COVID-19, ha raggiunto una serie di accordi con le proprie banche finanziatrici - UniCredit S.p.A., Banca IMI S.p.A., Intesa Sanpaolo S.p.A., Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A. e Banco BPM S.p.A. - per la temporanea sospensione ("covenant holiday") della verifica dei parametri finanziari (Leverage Ratio e Consolidated EBITDA/Consolidated Net Finance Charges). Il periodo di covenant holiday sarà in atto per 15 mesi a partire dal 30 giugno 2020 incluso ed estendibile al 31 dicembre 2021 al verificarsi di specifiche condizioni. Analoghi accordi sono stati sottoscritti dalla controllata statunitense HMSHost Corporation con le proprie banche finanziatrici - Bank of America N.A., Intesa Sanpaolo S.p.A., New York Branch, Coöperatieve Rabobank U.A., New York Branch e UniCredit Bank AG, New York Branch - nonché con i sottoscrittori dei prestiti obbligazionari US Private Placement in essere. Per consentire ad Autogrill S.p.A. e all'intero Gruppo di continuare a sostenere al meglio l'operatività e di cogliere le opportunità di sviluppo del business in un periodo caratterizzato da condizioni straordinarie, tutti gli accordi sottoscritti prevedono un incremento delle soglie massime di indebitamento finanziario consentito e, per il periodo di covenant holiday, l'esclusione di qualsiasi evento collegato o associato all'emergenza sanitaria causata dall'epidemia COVID-19 dal novero degli eventi che possono legittimare i finanziatori a esercitare i diritti contrattualmente previsti.

(RV - www.ftaonline.com)