Azimut Holding corregge sul finire di ottava ma senza compromettere la tendenza rialzista di fondo. Nel brevissimo il titolo potrebbe però scendere a mettere pressione sui recenti minimi di area 22 euro: in quel caso rischio doppio massimo ed eventuale ritorno sul minimo di inizio anno a 20,38. Oltre il 24,70 via libera verso il record storico a 29,80, con obiettivo di medio periodo a 27,30.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)