Azimut Holding recupera terreno e si avvicina alla linea ribassista tracciata per i massimi di aprile, luglio e settembre, attualmente in transito per 17,50 euro circa. Una vittoria su questa resistenza dinamica anticiperebbe la riattivazione del movimento ascendente in essere da fine 2018: conferme definitive in tal senso oltre 18,16 (top di aprile), con primo obiettivo a 19,40/19,50 (picchi di inizio 2018). Discese sotto 16,80/17,00 preannuncerebbero invece il ritorno sui recenti minimi a 16,20 circa, importante supporto in ottica di breve/medio periodo.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)