Azimut recupera ma il quadro resta incerto

Azimut e' riuscito a recuperare buona parte delle perdite accumulate nel corso della seduta di ieri attestandosi in chiusura a quota 7,06.

Azimut e' riuscito a recuperare buona parte delle perdite accumulate nel corso della seduta di ieri attestandosi in chiusura a quota 7,06. Il quadro grafico del titolo resta tuttavia delicato. L'ampio doppio massimo che grava sui prezzi da 9,90 euro circa, confermato lo scorso mese con la violazione di area 7,50, proietta obiettivi rispettivamente a 6,00 e 5,00 euro. I prezzi dovranno risalire fin sopra 8,10 euro (primi segnali positivi gia' oltre 7,50) per allentare le tensioni e scongiurare la realizzazione di detta configurazione. Oltre quota 8,10 obiettivi a 8,50/60 e poi a 9,00 euro. Nuove indicazioni di debolezza invece sotto 6,70 preludio al raggiungimento dei suddetti target a 6,00 e 5,00 euro. (SF)