Azimut Holding recupera terreno ma non riesce ad attaccare nemmeno le prime resistenze. Quadro tecnico ancora saldamente orientato al ribasso quindi, con riattivazione della tendenza negativa in caso di netta violazione di 10,30 euro per i supporti di area 8,50/9,00. L'eventuale superamento di 11,30/11,40 anticiperebbe un attacco agli ostacoli statici e dinamici a 11,90/12,00, decisivi per assistere a un miglioramento dello scenario di breve periodo.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)