Azimut Holding scende a metà settimana a testare il supporto a 16,50/16,60 euro, per poi rimbalzare prontamente: il titolo si conferma quindi ben posizionato per lanciare un attacco ai massimi di aprile e luglio in area 18. In caso di successo verrebbe definitivamente confermato il potenziale testa e spalle rialzista in formazione da gennaio 2018 (prime indicazioni già oltre la neckline a 17,70 circa) con conseguente netto miglioramento del quadro grafico di medio/lungo periodo. Sotto 16,50/16,60 probabile avvio di una correzione di breve respiro verso 15,70 almeno.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)