Azimut Holding (+2,60%) si lascia alle spalle la resistenza critica a 19,50 circa, massimi allineati del 2017 e 2018, accelerando in direzione del target a 22,50 circa (top di aprile 2016). Nella direzione opposta, il perentorio ritorno sotto 19,50 negherebbe le prospettive rialziste anticipando un nuovo test della media mobile a 50 sedute, in transito a 17,67 circa.

(CC - www.ftaonline.com)